lunedì , Dicembre 16 2019
Home / Fashion / Health & Fitness / Cibo spazzatura qual è il rischio?

Cibo spazzatura qual è il rischio?

La diffusione dell’obesità ha raggiunto dimensioni epidemiche e costituisce uno dei maggiori problemi di salute pubblica a livello mondiale. Data la dimensione del problema l’OMS ha adottato l’obiettivo di arrestare, entro il 2025, l’aumento dell’obesità invitando i vari Paesi dell’ UE a dotarsi di sistemi di monitoraggio del fenomeno. Ad oggi risulta che la prevalenza del sovrappeso varia dal 18% al 52% nei maschi e dal 13% al 43% nelle femmine mentre la prevalenza dell’obesità varia dal 6% al 28% tra i bambini e dal 4% al 20% tra le bambine. Inoltre i dati suggeriscono un gradiente Nord-Sud, con le prevalenze più alte di sovrappeso e obesità nei Paesi dell’Europa meridionale mostrando una tendenza ad aumentare al crescere dell’età.

Abitudini alimentari e sedentarietà

Raccogliendo informazioni sulle abitudini alimentari e sull’attività fisica della popolazione europea, si sono notati aspetti strettamente legati allo squilibrio energetico che può portare i bambini a diventare in sovrappeso e obesi. I dati sottolineano la frequenza e il consumo di prodotti alimentari poco salutari, sia per maschi che per femmine. L’abitudine di pranzi e cene veloci ai fast food o take away, l’ abbondanza di bevande zuccherate e gassate determina un aumento sempre più consistente del peso, inoltre, gli indicatori di attività fisica (come andare a scuola a piedi o in bicicletta, praticare uno sport, il tempo trascorso a giocare fuori, il tempo dedicato a Tv e videogiochi e la durata del sonno) hanno delineato una grande sedentarietà dei bambini sia maschi che femmine. Dunque fattori genetici associati ad un cattivo stile di vita(cibo spazzatura e sedentarietà) predispongono i bambini ad un elevato rischio per la salute in particolare complicanze ortopediche, diabete di tipo 2, sindrome metabolica e cosi via. Un bilancio energetico sempre in positivo porterà un bambino sovrappeso ad essere un futuro adulto obeso con patologie. Prevenire è sempre meglio che curare, perciò care mamme insegnamo i bambini ad alimentarsi in modo sano e a svolgere attività ricreative dove i bambini possano muoversi di più solo cosi cureremo la loro salute.

(Dott.ssa Ludovica Moretto, Biologa Nutrizionista)
Segui la pagina per rimanere aggiornata, clicca qui!

About Ludovica Moretto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *